Pallone ed erezione del maggio

Pallone ed erezione del maggio
Presso la sala della scuola di Praz de Fort

Pallone ed erezione del maggio

Presso la sala della scuola di Praz de Fort

Ristorazione in loco

La storia

L’albero di maggio è l’unica sopravvivenza vallesana o addirittura svizzera di un’usanza romana che consisteva nel piantare un albero di notte davanti alla casa dove una ragazza doveva sposarsi; un modo per fare la sua dichiarazione!

L’azione di piantare un albero prese una piega politica durante la rivoluzione francese.

Si trova in tutto il Vallese alla fine del XVIII secolo e poi negli anni Trenta del XIX secolo a Martigny come segno di “rivolta contro le autorità comunali”.

A Praz-de-Fort, nel 1833 è stato piantato un albero senza conoscerne le vere ragioni. Con il tempo, questo simbolo è diventato più un’occasione di festa che una rivendicazione. L’usanza si interruppe durante le due guerre mondiali per poi essere ripresa nel 1944 con la nascita della Confraternita di Maggio.

Da allora si sono verificati alcuni episodi interessanti:

Nel 1953 si ipotizzarono forza e tecnologia. L’albero di 36 metri si è spezzato!

Nel 1959, fu usato come parafulmine per i bambini di un campeggio che stavano facendo un pisolino nella scuola accanto.

Fonte: Orsières ma Commune di René Berthod













Data

Sabato 4 a domenica 5 maggio 2024

Categoria

Costume storico

Politica sull'uso dei cookie
Continuando a navigare su questo sito, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per realizzare statistiche sulle visite. È possibile personalizzare l’uso dei cookie utilizzando il pulsante sottostante.
Personalizza